13/03/22

Teatro Tor Bella Monaca

Dall’omonimo libro di Maurice Maeterlinck

a cura di e con Claudia Della Seta, Sofia Diaz, Daniela Giovanetti, Glenda Sevald
traduzione Sofia Diaz e Claudia Della Seta
pittura di scena Tatsiana Pagliani
elaborazione pupazzi Laura Pirandello e Glenda Sevald
costumi Laura Giannisi
suono Hubert Westkemper
disegno luci Matteo Ziglio
aiuto regia Gilda Rinaldi Bertanza

Gruppo della Creta

Una favola che rivoluziona un modo di vivere addormentato e apre la porta a strade non battute, Questo ci ha portato a scegliere questa storia. L’abbiamo scelta nel primo lockdown, quando, chiuse fra quattro mura, volevamo comunque, caparbie, vivere per resistere. La fata Beryluna appare la Notte di Natale e cambia la vita a due bambini, eccola la nostra Rivoluzione – irrompe nella casa di Tyltyl e Mytyl, i figli di un falegname, e li costringe ad uscire dal loro luogo sicuro, verso un viaggio a loro sconosciuto, un viaggio iniziatico di crescita e di conoscenza, necessario. Incontri singolari e bellissimi e situazioni impreviste e pericolose. La Natura si ribella agli uomini e parla attraverso le anime degli alberi e degli animali, gli oggetti di casa avranno un’anima e i morti saranno vicini. E qui ecco le poesie di Margaret Atwood mostrarci un punto di vista poco considerati dagli Umani che per usare le parole di Beryluna Morte le fate, non capiscono niente.

Il programma potrebbe subire variazioni

©2022 Un Ospite a Roma - Edito da: Società Cooperativa Romana Chiavi d'Oro a r.l. Via Domodossola, 29 - 00183 Roma - Web Design Marco Bertelli

Log in with your credentials

Forgot your details?