Dopo il recente restauro apre al pubblico un altro ambiente della prestigiosa sede di rappresentanza dell’Accademia Nazionale dei Lincei, Villa Farnesina, gioiello del Rinascimento italiano.

Nel primo Cinquecento era un semplice pianerottolo della scala che scendeva alle cucine di Agostino Chigi, trasformatosi nell’Ottocento in anticamera ornata in stile pompeiano grazie ai restauri fatti eseguire dall’ex ambasciatore spagnolo di Francesco II Borbone, il Duca di Ripalta, Salvador Bermúdez de Castro. Negli anni Trenta del Novecento, Guglielmo Marconi la trasformò in ambiente di servizio della Presidenza della Reale Accademia d’Italia.
La Saletta pompeiana in Villa Farnesina, sede di rappresentanza dell’Accademia Nazionale dei Lincei, è caratterizzata da decorazioni ottocentesche di straordinaria bellezza, ispirate a quei modelli antichi che dopo gli scavi di Ercolano e Pompei, appassionavano la nobiltà e la borghesia del XIX secolo.
Oggi è aperta al pubblico dopo il recente restauro a cura dell’Accademia Nazionale dei Lincei in accordo con l’Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro (ISCR); un ulteriore passo verso una nuova e più ampia fruizione di tutta la sede, gioiello del Rinascimento italiano, uno dei complessi artistici più prestigiosi della Capitale.

Per informazioni e prenotazioni: Tel. 0668027268-397 www.lincei.itwww.villafarnesina.it. Villa Farnesina: aperta tutti i giorni feriali dalle 9 alle 14; visite guidate sabato alle 10 (in lingua inglese) e alle 12.30 (in italiano). Seconda domenica del mese apertura straordinaria dalle 9 alle 17 con visite guidate alle 12.30 (con musiche rinascimentali dal vivo e prenotazione obbligatoria), alle 15 e alle 16. Aperture straordinarie su richiesta.

Michol D’Antoni

©2019 Un Ospite a Roma - Edito da: Società Cooperativa Romana Chiavi d'Oro a r.l. Via Domodossola, 29 - 00183 Roma - Web Design Marco Bertelli

Log in with your credentials

Forgot your details?