da 07/12/22 a 18/02/23

Musei Vaticani e Cappella Sistina

La Pinacoteca capitolina ospita il prezioso Reliquiario di San Galgano: capolavoro di oreficeria senese del Trecento, oggetto per più di sei mesi di un delicato intervento di restauro condotto – con professionalità e profondo rispetto della tradizione devozionale – nei laboratori dei Musei Vaticani all’indomani dello storico ritrovamento del celebre manufatto trafugato clamorosamente, nel lontano 1989, dal Museo del seminario di Montarioso a Monteriggioni.

Prima di essere nuovamente restituito in tutto il suo ritrovato splendore all’Arcidiocesi di Siena, e quindi alla comunità locale che lo venera da tempo immemorabile, il reliquiario – realizzato in rame dorato, argento e smalti traslucidi – è visibile anche al pubblico dei Musei Vaticani che ha quindi il privilegio, fino al 18 febbraio, di poter cogliere da vicino tanto la bellezza artistica quanto la pregnanza spirituale dell’oggetto sacro, risanato ormai dalle “ferite” e dai danneggiamenti causati dal furto e dalla cattive condizioni conservative degli ultimi 32 anni.

Un ricco apparato didascalico e iconografico supporta il visitatore nella comprensione storico-artistico dell’opera proveniente originariamente dalla ben nota abbazia di San Galgano, e lo guida nella lettura delle miniaturistiche scene della vita del Santo e della sua simbolica spada.

©2023 Un Ospite a Roma - Edito da: Società Cooperativa Romana Chiavi d'Oro a r.l. Via Domodossola, 29 - 00183 Roma - Web Design Marco Bertelli

Log in with your credentials

Forgot your details?